Apre il Macof – Centro della fotografia italiana

Sabato 14 maggio, alle ore 18
nel palazzo Martinengo Colleoni di Brescia
il Centro della fotografia italiana – Macof
inaugura le sue attività con la mostra permanente
Protagonisti e percorsi della fotografia italiana del secondo novecento

Via Moretto 78, Brescia
da giovedì a domenica, 14-19.30

 

Dal fotogiornalismo, alla fotografia di ritratto, dalla ricerca al paesaggio, dalla fotografia di moda a quella di still life e di pubblicità, i percorsi della fotografia italiana del secondo novecento attraverso le opere di alcuni dei suoi maggiori protagonisti.

Tra i fotografi in mostra: Paola Agosti, Maria Vittoria Backhaus, Studio Ballo, Marina Ballo Charmet, Gian Paolo Barbieri, Gabriele Basilico, Letizia Battaglia, Carlo Bavagnoli, Sandro Becchetti, Gianni Berengo Gardin, Giovanna Borgese, Giuseppe Bruno, Romano Cagnoni, Lisetta Carmi, Alfa Castaldi, Elisabetta Catalano, Carla Cerati, Francesco Cito, Mario Cresci, Luciano D’Alessandro, Tano D’Amico, Mario De Biasi, Mario Dondero, Franco Fontana, Federico Garolla, Caio Mario Garrubba, Luigi Ghirri, Mario Giacomelli, Paolo Gioli, Mimmo Jodice, Giorgio Lotti, Uliano Lucas, Pepi Merisio, Nino Migliori, Ugo Mulas, Occhiomagico, Carlo Orsi, Giuseppe Palmas, Federico Patellani, Gianni Pezzani, Franco Pinna, Piero Raffaelli, Tazio Secchiaroli, Enzo Sellerio, Gianni Turillazzi, Massimo Vitali.

Progetto a cura di Renato Corsini, con la collaborazione di Gianni Berengo Gardin, Uliano Lucas, Giovanna Bertelli e Tatiana Agliani

Il nuovo Centro della fotografia italiana a Palazzo Martinengo