Il volto dell’arte

Il volto dell’arte.
Il ritratto fotografico da Giuseppe Verdi a Andy Warhol
A cura di Gloria Bianchino e Luca Sommi
Reggia di Colorno, Colorno (Parma)
29 marzo – 2 giugno 2014

Dagli scatti di reportage di Uliano Lucas a quelli “in posa” di Aurelio Amendola, dalle immagini del taglio di Lucio Fontana realizzate da Ugo Mulas, ai ritratti fotografici di Libero Tosi, dalle influenze che spaziano da Nadar al cinema italiano degli anni Trenta, fino alle immagini scattate a una ventina di amici intellettuali da Carlo Gajani.

Una mostra sul ritratto di artisti, di intellettuali e sulla sua evoluzione nel Novecento, che ha però il suo punto di partenza in un modello più antico: il ritratto di una figura chiave del XIX secolo, Giuseppe Verdi, la cui immagine diffusissima ne ha fatto una vera e propria icona del secolo e che viene celebrato nel bicentenario dalla nascita.
Oltre 120 ritratti fotografic,i da Italo Calvino a Umberto Eco, da Piero Manzoni a Andy Warhol, e poi Pier Paolo Pasolini, Alberto Moravia, Eugenio Montale, Alda Merini, Michelangelo Antonioni, Mario Soldati, Renato Guttuso, Mario Schifano, Igor Mitoraj, Jannis Kounellis; un’occasione per riflettere sui diversi modi di rappresentare un artista, su come importanti fotografi hanno vissuto e raccontato la cultura del Novecento.